Archivi del mese: luglio 2014

Onore ai Lampedusani.

Da vedere per non chiudersi dentro.

Etty Hillesum dice che “il grande ostacolo è sempre la rappresentazione e non la realtà. Ci facciamo carico della realtà con tutta la sofferenza. Ce la carichiamo sulle spalle. Ma la rappresentazione della sofferenza – che non è la sofferenza,  perché questa
è feconda e può rendervi la vita preziosa – bisogna stroncarla.

Spezzando queste rappresentazioni, liberiamo in noi stessi la vita reale con
tutte le sue potenzialità e diventiamo capaci di sopportare la sofferenza nella nostra vita personale e in quella dell’umanità”.

Cartolina da Mussomeli, con “fratte”.

FratteStamattina leggendo Castelloincantato.it (http://www.castelloincantato.it/?p=161009) ho avuto la conferma che l’arroccamento di questà Comunità su posizioni indifendibili, non esiste la cultura della responsabilità,  stà facendo scivolare il vivere civile in un limbo triste dove la rassegnazione degli adulti e la rabbia dei giovani marginalizza chi resta e favorisce l’emigrazione.

Tutto questo porterà costi economico-sociali intollerabili già nel medio periodo.